Nuovi requisiti per i certificatori energetici

Il Regolamento che fissa i requisiti professionali e i criteri di accreditamento dei certificatori energetici sarà presto all’esame del Consiglio dei Ministri.

Se emanato,  si completerà e l’attuazione del Dlgs 192/2005 che recepisce la Direttiva 2002/91/CE e si completerà il quadro in materia, andandosi ad aggiungere al Regolamento con le metodologie di calcolo e i requisiti minimi per la prestazione energetica degli edifici e degli impianti termici (Dpr 59/2009) e alle Linee guida nazionali per la certificazione energetica (DM 26 giugno 2009).

Il nuovo Regolamento stabilisce che possano svolgere l’attività di certificazione energetica:
- i tecnici abilitati, sia dipendenti di enti pubblici o di società di servizi pubbliche o private che liberi professionisti, in possesso di almeno uno dei seguenti titoli: laurea in architettura, ingegneria, agraria, scienze forestali, diploma di perito industriale, geometra, perito agrario;
- gli enti pubblici o gli organismi di diritto pubblico accreditati che svolgono attività di ispezione del settore edile e degli impianti;
- le società di servizi energetica (ESCo).

I tecnici dovranno frequentare specifici corsi di formazione per la certificazione energetica degli edifici della durata minima di 64 ore.  Per assicurare l’indipendenza e l’imparzialità di giudizio dei certificatori, i tecnici abilitati alla sottoscrizione dell’Attestato di Certificazione Energetica (ACE) devono dichiarare l’assenza di conflitto di interessi con i progettisti, i costruttori e i produttori di materiali coinvolti nella costruzione/ristrutturazione dell’edificio certificato.

Si ricorda che l’ACE ha valenza di atto pubblico, con la responsabilità diretta del tecnico lo firma,ai sensi dell’articolo 481 del codice penale “Falsità ideologica in certificati commessa da persone esercenti un servizio di pubblica necessità”.
Fonte: www.edilportale.com

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

I tag HTML non sono ammessi