Le novità per la certificazione energetica degli edifici.

Entrano in vigore il 27 dicembre 2012 le modifiche alle “Linee guida nazionali per la certificazione energetica degli edifici”, apportate con il Dm 22 novembre 2012 e  pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 290 del 13 dicembre 2012.

Una della principali novità riguarda le nuove esenzioni dall’obbligo di certificazione energetica: entrano nella lista gli edifici per cui non è necessario garantire un confort abitativo, i ruderi, gli immobili venduti nello stato di “scheletro strutturale”, cioè privi di tutte le pareti verticali esterne, o di elementi dell’involucro edilizio, o “al rustico”, cioè privi delle rifiniture e degli impianti tecnologici.

Per quest’ultima categoria di edifici, resta fermo l’obbligo di presentazione, prima dell’inizio dei lavori di completamento, di una nuova relazione tecnica di progetto che attesti il rispetto delle norme per l’efficienza energetica degli edifici in vigore alla data di presentazione della richiesta del permesso di costruire, o denuncia di inizio attività, comunque denominato, che il proprietario dell’edificio, o chi ne ha titolo, deve depositare presso le amministrazioni competenti contestualmente alla denuncia dell’inizio dei lavori.

Altra novità riguarda l’eliminazione dell’autocertificazione in classe G prevista per il proprietario di un edificio esistente di superficie utile inferiore o uguale a 1.000 m2 e di scadente qualità energetica.

Fonte: www.edilone.it

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

I tag HTML non sono ammessi